CULTURAL SUMMER 2020: diventa anche tu una global family

March 3, 2020

 

La scorsa estate abbiamo attivato per la prima volta, il programma Cultural Summer, un progetto di scambio culturale promosso da AIESEC.

Abbiamo ospitato per sette, delle nove settimane di Camp, Estel direttamente dalla Spagna e Ridvan dalla Turchia: due ragazzi con due culture completamente opposte ma che fin da subito hanno creato una bellissima amicizia.

I due studenti sono stati ospitati da due famiglie in due periodi differenti. Entrambe residenti a Gorle, hanno fornito ai ragazzi due biciclette, permettendo loro di recarsi autonomamente al Camp, entrando a contatto fin da subito con la città e il quartiere.

Due famiglie diverse, entrambe con figli ma di età completamente diverse hanno permesso ai ragazzi di vivere una esperienza molto più ampia: la prima famiglia ospitante (per le prime 5 settimane) era composta da papà, mamma e due ragazzi maggiorenni con i quali Estel e Ridvan sono entrati, fin da subito, in ottimi rapporti. Passavano le serate estive alla scoperta di Bergamo e Citta alta, trascorrevano il weekend in piscina o ad esplorare le fantastiche città limitrofe come Firenze e Venezia. I ragazzi interagendo solo in lingua inglese, hanno migliorato e sviluppato sempre più le loro competenze. I genitori, diciamolo, non parlavano un gran che di inglese ma la mamma Jenni e il suo entusiasmo hanno superato ogni ostacolo linguistico. Ha raccontato a tutti i parenti di Ridvan ed Estel e ha coinvolto i nipoti in momenti di condivisione utili e formativi.

Con la seconda famiglia ospitante (le ultime due settimane) si sono trovati in una situazione diversa: i bambini erano piccolini e Estel e Ridvan hanno condiviso con loro anche momenti di gioco e di “maestri d’inglese”. I bambini erano entusiasti di avere due nuovi amici stranieri in casa e non è mancata l’occasione di organizzare cene in giardino con famiglie amiche per condividere questi momenti di scambio culturale, culinario e linguistico.